Quando: da martedì a domenica

Dove: Villa Guiccioli, Viale X Giugno 115, Vicenza

Distanza dal Residence La Mason: 27 km, 27 minuti

Il museo del Risorgimento e della Resistenza

Il Museo del Risorgimento e della Resistenza è un luogo chiave per la storia di Vicenza, soprattutto per quanto riguarda l’Ottocento e il Novecento. La sede del museo è Villa Guiccioli, sul colle Ambellicopoli, dove si combattè l’eroica resistenza che Vicenza oppose agli austriaci nel 1848.
Si copre l’ampia porzione di tempo che va dalla prima campagna d’Italia di Napoleone nel 1796 alla fine della Seconda Guerra Mondiale e alla Resistenza.

Il percorso, che si snoda lungo 5 sale, raccoglie documenti importanti, memorie di personaggi ed eventi della città, pubblicazioni a stampa, periodici e quotidiani risalenti agli anni 1848 e 1849, quadri, diari, stampe, bandi e decreti, oltre a 4.000 opuscoli molto rari, carte geografiche civili e militari, bandiere, oggetti di natura bellica, armi bianche e da fuoco, medaglie. Sono presenti, inoltre, raccolte, anche inedite, di inni, poesie e canti patriottici ed epistole. Di particolare pregio è la Raccolta Fantoni, che presenta anche documenti autografi, utili a fornire informazioni su molti protagonisti della storia vicentina.

Il Museo del Risorgimento e della Resistenza è un luogo importantissimo per la riflessione sulla storia e sul passato di una città. Allo stesso tempo, il percorso museale si propone di inserire la storia vicentina in una prospettiva molto più ampia, dimostrando quanto il suo ruolo sia stato cruciale per le vicende di tutta Europa.

Informazioni per i visitatori

L’ingresso è gratuito. Il Museo del Risorgimento e della Resistenza è aperto da martedì a domenica; dall’1 settembre al 30 giugno, è aperto dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.15 alle 17.00, mentre dall’1 luglio al 31 agosto è aperto dalle 10.00 alle 14.00. Il museo è chiuso il lunedì, l’1 gennaio e  il 25 dicembre.

Per ulteriori informazioni, è possibile chiamare al numero 0444 222820, scrivere a museorisorgimento@comune.vicenza.it oppure consultare il sito ufficiale.